Cazzotti e cicatrici

Una donna è solo sua.

Non dei padri,

non dei mariti,

non dei figli.

Un uomo, di qualsiasi età, peso, viso, colore, religione, altezza, ricchezza o bellezza, non la possiederà mai. MAI.

Nemmeno quando la ama follemente, nemmeno quando (miracolosamente) riesce ad entrare nei più profondi meandri della sua mente, nemmeno quando ne fa la regina indiscussa della sua vita. MAI. 

Avrà l’illusione in alcuni momenti, e lei glielo lascerà anche credere, di averla per sè, di poter dire “è mia, è la mia donna.” Ma questo non c’entra con il possesso e nemmeno con l’amore; è solo un retaggio dell’istinto primordiale che ha l’essere umano di voler “segnare” il proprio territorio. 

Un uomo può camminare a fianco ad una donna per tutto il suo tempo, può decidere di tenerla per mano e viaggiare lungo tutta una vita. L’amerà, se ne sarà capace, come si amano le cose più belle, si stupirà ogni giorno come davanti ad un meraviglioso dipinto e avrà l’illusione di avere la ricetta della felicità. Ma non sarà MAI sua. 

Perché una donna, non è un oggetto, non è un quadro, non è una ricetta. È una compagna, una sorella, una madre ed un’amica, ed è lei a decidere quando, come e se vuole esserlo. Anche quando vi chiederà lei stessa di essere posseduta, non lo sarà MAI, vostra. 

Potrà, in qualsiasi momento e per qualsiasi ragione, non volerlo più. 

E questo vi farà impazzire, uomini! 

Se siete dei poveri insignificanti esseri, vi arrabbierete e v’illuderete di poter rivendicare su di essa qualche sacrosanto diritto, credendo pure di avere ragione. Il nervoso arriverà al sangue e attraverso il sangue si irradierà alla pelle e ai muscoli, e l’istinto sarà forte; sentirete tutta la rabbia caricare le mani, ed avrete quella voglia matta di farlo uscire. 

Se siete dei poveri insignificanti esseri, lo farete: con gli insulti, con i ricatti, con le botte.

Se siete degli UOMINI invece, starete un male cane solo al pensiero di esservi adirati; vi sentirete delle merde per aver perso l’occasione di accettare quella compagna che vi chiedeva di camminarvi a fianco, per non aver saputo trovare il modo di amarla, la creatura stupenda che avevate tra le mani, per non aver capito come gestirla. 

Se siete degli uomini, accetterete la sconfitta, la decisione, le scelte anche sbagliate; saprete capire che una donna non sarà MAI vostra ed è giusto così, che è proprio il motivo per il quale vi eravate innamorati e vi innamorerete di nuovo. Perché non c’è niente di più bello e di più prezioso del riconoscere nell’altro la sua autonomia, di saperci convivere, di saperla rispettare.

Niente è più forte di uomo che sa dare valore alla vita della sua donna, che non chiede e non pretende di conoscerla fino in fondo, che scruta e indaga continuamente il suo mistero e sa quanto è fortunato se riesce ad averne un piccolissimo assaggio, ad affacciarsi per pochi istanti nel suo cuore. Questo ha a che fare con l’amore.

Se sei un UOMO sai che ogni volta che sminuisci una donna, che ne metti in dubbio le competenze e le capacità, che pretendi senza chiedere, che decidi senza consultare, che perpetui uno stereotipo, anche scherzosamente, che ti prendi il diritto di fare commenti, di fischiarle per strada, ti strusciarti su di lei mentre siete in coda in un locale, lo sei un po’ meno.  

Se sei un UOMO, in realtà, non c’è bisogno che ti venga detto nulla. 

#controlaviolenzasulledonne

La CiCci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...