Ce la sto facendo.

Credo in poche cose.

Nell’amore. 

Quello tra le persone: di due innamorati, di un genitore per il proprio figlio, di un nonno per i nipoti che ha fatto tempo a veder nascere. Di un amore partito da molto molto lontano, cresciuto piano come un grosso albero che ogni anno aggiunge un cerchio al suo tronco, che non smette mai di nutrirsi per crescere, che continua a mettere fuori le foglie, i fiori, a dare frutti e a riposarsi quando é inverno, per poi ritornare ancora più forte e grande ad ogni primavera.

Quello per le persone, di chi fa volontariato e usa il proprio tempo per dedicarlo agli altri invece che a se stesso, di chi per lavoro sceglie di assistere,di aiutare, di accogliere o di crescere un altro essere umano, di chi senza quello che fa non potrebbe essere quello che é.

Quello per se stessi, perché non c’è bene più prezioso della propria pelle e animo più caro che il proprio. Ci si deve difendere, si deve aver cura di quello che si é.

Nell’amicizia.

Eh si. L’amico con cui sei cresciuto, la sorella che ti sei scelta, l’altro pezzo di cuore. 

In quell’amica che vorresti vedere sempre felice, al settimo cielo, piena di gioia di vivere ed entusiasta, quella in cui tu vedi la potenza della gentilezza, del prodigarsi per gli altri, delle fragilità su cui le persone battono i piedi invece che proteggerle… Quell’amica che vorresti si vedesse con i tuoi di occhi, che vedesse quanto é speciale per te, ma che riesci solo a consolare quando qualcosa non torna. Quella che non potrai abbandonare mai, che ti scorre nelle vene insieme al sangue, che respira con i tuoi stessi polmoni, il suo cuore batte nel tuo.

In quell’amica che non potrai mai ripagare per tutto quello che ha fatto, perché é stata ed é la tua famiglia, perché solo lei sa come fare a tirarti fuori dalla tua te stessa peggiore, quella fatta di ansie ed insicurezze, quella che si piange addosso e non crede nel suo valore. Lei sola sa prenderla e sbatterla al muro per far uscire l’altra te, quella che per davvero senti di essere ma che ogni tanto si nasconde. Quell’anima gentile che vorresti poter abbracciare ogni volta che ti fa un regalo, e non parlo di oggetti, parlo di sentimenti, di parole, di vicinanze lontane un oceano che sono un macigno sul cuore ma che lei sa come rendere più leggere.

In quell’amica in cui ti riconosci, che ti fa da specchio, che crede in te più di te, che scorge dietro ai sorrisi le tue dinamiche, le tue sofferenze e le rispetta aspettando pazientemente che tu sappia dirgliele. Quell’amica che ti coglie al volo, che tu cogli al volo, che ti ha fatta crescere, ti ha affidato due piccoli cuori e ti ha permesso di prendertene cura, senza avere mai dubbi e facendoti superare quelli che tu invece avevi. Lei, che nonostante abbia un terremoto dentro, riesce sempre a non far tremare la terra un minuto per ascoltarti.

In tutti quegli amici che ti pensano anche se non li vedi, che ti scrivono un piccolo messaggio anche se tu non gli scrivi mai e  sapendo già che ci metterai giorni a rispondergli. In quelli che continuano ad esserci e in quelli che hai un pò perso, ma rivedi sempre volentieri fosse anche una sola volta in un anno.

Nel formarsi.

Come persone.

Come donne e uomini.

Come professionisti.

Credo nel potere dello studio e nell’accrescimento personale. Credo che ogni lavoro sia sempre una nuova occasione e che non ci si debba sottovalutare mai. Non importa cosa si faccia per vivere, se si fa al meglio, con la passione e la dedizione giusta, al massimo delle proprie potenzialità, il lavoro considerato più umile diventa quello più fondamentale. 

Credo che ogni mattone in più che aggiungiamo alla costruzione di noi stessi non possa far altro che renderci più forti. Ogni esperienza, ogni delusione, ogni decisione e ripensamento, ogni scelta, ogni errore ci rendono quello che siamo, quello che vogliamo essere. 

Nel cercare di farcela.

Se ci stai provando, ci stai già riuscendo. 

Ogni giorno cresci, domani crescerai più di oggi. 

Ce la sto facendo, a lasciare andare, a non controllare ciò che é per me incontrollabile, a non lasciarmi scalfire da quello che mi fa male, a non discostarmi troppo da quella che sono. 

Ce la sto facendo a vedere le cose per quello che sono, le persone per quello che sono, la realtà per quello che é. 

Ce la sto facendo a guardare oltre il mio naso e non dietro alle mie spalle, nonostante siano curve e sorreggono il loro piccolo peso, ma piano piano ce la sto facendo…

Ce la sto facendo e spero di poter dire un giorno, ce l’ho fatta.

Buon compleanno a me!

La CiCci

Annunci

4 pensieri su “Ce la sto facendo.

  1. mariella scricco ha detto:

    sei una donna cancro….apparentemente fragile, ma molto determinata a perseguire i propri obiettivi, ed è vero hai la grande fortuna di avere per amica una donna capricorno, che vede le tue potenzialità e ti sprona a fare e ti invita a lasciare le tue insicurezze…cancro e capricorno, sono opposti nello zodiaco, diversissimi, perchè se uno è insicuro l’altro ha le certezze….sono totalmente opposti, ma si completano proprio per questo…il vostro è un connubio indissolubile, perchè è un incontro di anime destinate a viaggiarsi accanto…

    è una cosa che conosco bene non perchè sia astrologa, ma perchè io e mio marito apparteniamo agli stessi segni e nella nostra famiglia, ne abbiamo esempi infiniti….

    sono contenta per voi e per l’amicizia che dimostrate l’una all’altra…

    tantissimi auguri federica e che la tua vita sia sempre ricca di amicizia come ora

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...