Closlieu, colori e cose meravigliose

Che io rimanga affascinata da ciò che mi circonda come una bambina in un gigantesco Luna Park, mi sembra che l’abbiamo appurato. Ma di fronte a ciò a cui ho assistito questa sera, anche i cuori più duri non avrebbero potuto rimanere di pietra.

Mmmm…spiegarlo è difficile. Avete presente come si sente una mamma quando vede la fiducia nel futuro negli occhi dei suoi figli? Sì? Fortunate voi, io non sono una mamma, non ancora, e perciò non saprei dirlo; ma posso dirvi come mi sono sentita Io, tata innamorata pazza dei suoi bambini, quando ho visto GG sedersi su quel tavolino e iniziare a spremere un’arancia, o quando Carlo si è messo tutto concentrato a versare nell’imbuto la farina gialla con il mestolino. Mi sono sentita il cuore esplodere e gli occhi pieni di lacrime.

Facciamo un passo indietro. Oggi ho partecipato, insieme ai bambini e alla loro mamma Fra, ad un laboratorio gratuito presso la scuola “Clara Vigliani Albertini” di Candelo. Questa scuola è una delle (purtroppo) poche con metodo Montessori presenti in Italia, l’unica nella provincia di Biella. E’ una casa dei Bambini, cioè accoglie piccoli da 3 a 6 anni, ma al piano superiore da qualche anno è stato istituito anche un micro-nido.

Cos’è una “casa dei bambini”? Innanzitutto è una CASA, non una scuola. I bambini, entrando, si trovano di fronte a un ambiente accogliente, calmo, sereno e si sentono immediatamente a proprio agio, come a casa loro. Maria Montessori voleva sottolineare con questo nome, il fatto che quello fosse il luogo, lo spazio che apparteneva ai bambini, non solo dove loro sarebbero stati portati.

La classe è organizzata a misura e secondo le necessità dei piccoli, arredi e spazi sono pensati apposta per loro; possono spostare, maneggiare e anche riordinare con cura e facilità tutto ciò che gli compete, poichè ogni cosa è adatta al loro fisico e al loro intelletto. L’ambiente è caldo e spazioso, c’è molto legno, tessuti chiari e materiali naturali; il bambino, guardandosi intorno, sentirà di farne parte in modo automatico. La bellezza e la calma rendono tutto ancor più semplice.

IMG_20160127_175139

Carlo macina i fiocchi di mais

IMG_20160127_183031

Giovanni spela e affetta una mela con questo strumento affascinante e con l’aiuto della Maestra

Il laboratorio che ci hanno proposto oggi riguardava un particolare approccio alle arti figurative, nello specifico alla pittura: il Closlieu. Il nome e la metodologia sono stati coniati da Arno Stern. Quest’uomo illuminato, formatosi, oltre che dallo studio, anche dalla pratica e dall’osservazione, come Maria Montessori, ha capito quanto la pittura, l’espressione e la conseguente gratificazione che ne deriva, siano fondamentali nella costruzione del sè. Egli ha perciò inventato un luogo che fosse adatto allo scopo, un luogo protetto e privo di giudizi di merito, un ambiente privato, in cui ciascuno potesse esprimersi nella massima libertà possibile: il Closlieu, appunto.

IMG_20160127_181128

Giovanni va ad appendere il suo foglio

IMG_20160127_181046

Carlo sceglie con cura il colore con cui partire…nero! 🙂

La bellezza del Closieu è che non pone limiti nell’utilizzo dei colori, nè nel numero di fogli o di soggetti rappresentati. Il suo scopo è quello di lasciare che gli adulti e i bambini si esprimano come desiderano, senza che nessuno all’interno e al di fuori della stanza, possa giudicarli. E’ un’esperienza pura. Vi risulta qualcosa di simile? O vi sembra scontato, assurdo?

Basta guardare i Bambini, in loro c’è la risposta.

Buona serata

La CiCci

P.s. scusate per i tanti link, ma spiegare tutto in un solo articolo sarebbe stato difficile… comunque approfondirò più avanti! intanto se non sapete cosa sia una scuola montessoriana, ecco qualche spunto…

 

 

 

Annunci

4 pensieri su “Closlieu, colori e cose meravigliose

  1. Francesca Meazza ha detto:

    menomale che l’ hai spiegato tu perchè io ho talmente un turbinio di emozioni, pensieri, dubbi, sicurezze…che le parole proprio non escono.

    Sono sempre più sicura che abbiamo intrapreso il giusto percorso…. una lotta continua…ma i risultati…li abbiamo visti anche ieri sera.

    Fra

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...