Convivialità: la fagiolata.

Ci sono giornate in cui respiri la tradizione, in cui nel gelo vedi il fiato degli anziani che hanno insegnato ai cinquantenni che insegneranno ai più giovani, momenti che sanno di festa di paese. Ci sono piatti che hanno il gusto degli anni passati a smontare e rimontare la tettoia e il ferro che regge i pentoloni neri di fuliggine, ore di cottura che sanno di cotica e salamini e soffritto di pasta di salame e lardo, che profumano di fagioli lasciati in ammollo per notti intere.

Immagine 018.jpg

Sono quelle giornate che ti fanno ricordare la bellezza della vita del paesino di montagna, che, anche se non ci abiterai più, sarà sempre la tua casa… Sono i momenti in cui rivedi qualche tuo compagno delle elementari e quei ragazzi che da piccola ti sembravano così grandi ma che ora senti quasi coetanei.

Immagine 045.jpg

Le pecore del mio vicino di casa

Ho avuto la fortuna di essere nata e cresciuta in un paesino di poche anime, nella grossa casa che sta proprio di fronte alla chiesa nella piazza centrale. Tutti sapevano dove andavo, chi erano i miei amici, a che ora rientravo la sera… quando ero più giovane non mi importava, anzi, mi divertiva sapere che qualche vecchietta mi spiava dalla finestra e il giorno dopo riferiva quello che aveva visto a mia nonna, soprattutto perchè puntualmente lei le rispondeva che non le interessava in alcun modo, anzi che poteva proprio neanche disturbarsi ad informarla in merito! Grande nonna!

 

La cosa bella della vita di paese è quella di poter essere parte attiva della comunità. Ci sono occasioni in cui ogni abitante è chiamato a fare la sua parte; chi organizza, chi partecipa, chi critica (perchè ci va sempre il “vecchietto da cantiere” che passa a controllare e fare no con la testa, è un must!). Una di queste è il Carnevale.

Ogni anno, da tempo immemore, qui, come in tanti altri paesi, nei week end di gennaio e di febbraio, viene organizzata la festa in maschera per i bambini e, per i più grandi, si distribuisce la fagiolata. A dire il vero quando ero molto piccola c’era anche una grossa sfilata di carri a cui partecipava una marea di persone, poi con gli anni e i costi sempre più elevati, si è persa la tradizione… ma la fagiolata, quella è rimasta!

Immagine 036.jpg

Già alla mattina presto i volontari iniziano a preparare il soffritto: lardo e pasta di salame, carote, sedano e cipolle; poi vengono aggiunti i fagioli, in quantità smisurata! Circa 30 kg, secchi. In una pentola a parte fanno invece bollire i salamini di maiale e in un’altra ancora le cotenne. Questi due verranno poi uniti ai fagioli cotti a fuoco lento per ore ed ore.

Immagine 049.jpg

Al pomeriggio gli abitanti del paese arrivano con le loro pentole e vengono a ritirare le porzioni che avevano prenotato, o a recuperare le pentole che avevano lasciato direttamente dal mattino.

Il bello di queste tradizioni è la continuità, quel senso di appartenenza ad un luogo, allo spirito e alla storia che esso porta con sè da centinaia di anni. E’ la voglia di insegnare che hanno i più anziani e il desiderio di apprendere e di continuare dei più giovani. la forza di non lasciarsi andare, nonostante le case siano sempre più vecchie e vuote, e le nascite si contino sulle dita di una mano… sono tradizioni preziose.

Chi vive in paesi più grandi o in città, potrebbe non capire il senso di tutto ciò. Ma la nostra bella Italia è fatta soprattutto di giorni come oggi, di paesi come il mio, di persone così, di gente che si aggrappa, con tutta la sua volontà e il suo impegno, alla sua storia.

Immagine 051.jpg

e questo…è il panorama al tramonto…dalla finestra della cucina…

Immagine 044Immagine 047

 

Passatene tante di domeniche come questa, ve lo auguro.

La CiCci

Annunci

Un pensiero su “Convivialità: la fagiolata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...